Associazione Gruppo Volontari Onlus

"Complicare è facile,
semplificare è difficile.
Per complicare basta aggiungere
tutto quello che si vuole:
colori, forme, azioni, decorazioni,
personaggi, ambienti pieni di cose.
Tutti sono capaci di complicare.
Pochi sono capaci di semplificare.
Per semplificare bisogna togliere
e per togliere bisogna sapere che cosa togliere,
come fa lo scultore quando a colpi di scalpello
toglie dal masso di pietra tutto quel materiale che c'è in più.
Teoricamente ogni masso di pietra può avere al suo interno
una scultura bellissima, come si fa a sapere
dove ci si deve fermare nel togliere, senza rovinare la scultura?
Togliere piuttosto che aggiungere
vuol dire riconoscere l'essenza delle cose
e comunicarle nella loro essenzialità.
Questo processo porta fuori dal tempo e dalle mode...
La semplificazione è segno d'intelligenza.
Un antico detto cinese recita:
quello che non si può dire in poche parole,
non si può dirlo neanche in molte.
"
Fonte (citato da) "De simplicitate essentialis"
Chi è nel favore delle stelle,
vanti pubblici onori e titoli orgogliosi.
Io, cui nega fortuna un tale ammanto,
godo non visto di quel che più onoro.
I favoriti dei grandi
apron le foglie come calendula al sole
si schiude,
ma orgoglio è in loro corruccio
già sepolto
e nel colmo son perduti.
Felice me,
che riamato amo
dove né io, né altri,
può staccarmi.

William Shakespeare
L'esposizione resterà aperta al pubblico dal 14.12.2013 fino alla fine dell'Expò 2015.